Archivi per la categoria: plot

R è un buonissimo programma per la grafica. Date le sue ampie possibilità di customizzazione è effettivamente possibile fare grafici praticamente di qualunque tipo.
Di seguito riporto il codice per fare grafici semplici, pronti per la stampa.

FIGURA 1

data(mtcars)
attach(mtcars)
plot(mpg, hp, xlab ='Asse delle X', ylab = 'Asse delle Y',
     xaxt="n", yaxt="n", mgp=c(2.5, 1, 0), cex.lab = 1, type = 'n')
axis(1, at=seq(0,35,5), lwd = 0, lwd.ticks = 1, tcl = 0.2, cex.axis=1,
     mgp=c(1.5, 0.5, 0))
axis(2, at=seq(50,350,50), lwd = 0, lwd.ticks = 1, tcl = 0.2, cex.axis=1, las = 2, 
     mgp=c(1.5, 0.5, 0))
points(mpg, hp, cex=0.8, pch=as.numeric(as.factor(cyl)))
abline(v=15, h=100, col='grey', lty = 2)
legend('topright', legend = c('4 cyl', '6 cyl', '8 cyl'),
       pch = 1:3, bty = 'n')
dettach(mtcars)

Created by Pretty R at inside-R.org

fig1

FIGURA 2

require(pls)
data(gasoline)
plot(seq(900, 1700, 2), gasoline$NIR[1,], type='l', xaxt='n', yaxt='n', 
     xlab='Wavenumber', ylab='Absorbance', lwd = 0.5, cex.lab=0.8,
     main = 'NIR spectra 1', cex.main=0.9,
     col='black', mgp=c(2.5, 1, 0))
axis(1, at=seq(900, 1700, 50), labels = seq(900, 1700, 50), lwd = 0, lwd.ticks = 1, tcl = 0.2, cex.axis=0.8)
axis(2, at=seq(0, 1.5, 0.20), lwd = 0, lwd.ticks = 1, tcl = 0.2, cex.axis=0.8, las= 1)
grid(col = "lightgray", lty = "dotted", lwd =1)

fig2

Created by Pretty R at inside-R.org

Annunci

In questo interessante post, Getting to know multivariate data, J.S.A. Bridgewater ci mostra come visualizzare dati multivariati. Passaggio molto utile non solo nella preparazione all’analisi multivariata vera e propria, ma anche per controllare, verificare e rendere più comprensibili i risultati che si ottengono.

Robert Gentleman ci spiega come fare delle bellissime word cloud utilizzando R, con un package rilasciato da poco da Ian Fellow che, guarda caso, si chiama proprio wordcloud.

Da tempo sono affascinato dai sistemi di visualizzazione dei dati e sono alla ricerca di strumenti software che permettano a “umili” statistici con il pallino della grafica, di darsi un po’ da fare in tal senso.
E’ quindi con piacere che ho visto che, anche chi usa R, ora può mappare le connessioni tra punti spaziali diversi. Ai seguenti link si trovano infatti le istruzioni per disegnare delle connessioni “geografiche” molto belle a vedersi!
Leggi il seguito di questo post »

Sembra proprio che ggplot2 sia un package mai più senza…ecco un paio di applicazioni che ne espandono le potenzialità:

In questo post Drew Conway (che ovviamente è un grande) ci spiega come si possono fare i “grafici con le parole”… ovviamente utilizzando R! Il codice è scaricabile ed utilizzabile.

Questo è un esempio del lavoro di Drew:

Ma perchè fare un grafico a torta quando possiamo fare un grafico in pila…o viceversa?  ^_^

Chi dice che con R i grafici sono noiosi? Guardate un po’ questo esempio, non è come l’originale (un altro mitico plot su Information is Beautiful) ma si difende bene!